10 consigli per scegliere finestre

10 consigli per scegliere le finestre giuste (Parte 1)

in Estetica e Design/Scegli l'Alluminio

La scelta delle finestre giuste è fondamentale per assicurare benessere abitativo e qualità alla nostra casa: attraverso 10 consigli utili indicheremo gli aspetti più importanti da considerare, raccomandando in particolare la scelta degli infissi in alluminio, la qualità e la tipologia dei vetri e l’importanza di valutare anche gli aspetti burocratici e fiscali, approfondendo il tema delle detrazioni e delle certificazioni.
Considereremo naturalmente anche altri aspetti funzionali, come la scelta del tipo di apertura della finestra, ed estetici.

1. Una casa sicura

L’utilizzo dell’alluminio garantisce livelli di sicurezza elevati e tecnicamente misurabili. In particolare nel caso degli infissi (finestre e portefinestre) e chiusure oscuranti (persiane, tapparelle, scuri) l’alluminio è resistente alle effrazioni e può rendere la nostra casa più sicura.

Nel caso di sistemi di sicurezza meccanici, esiste un sistema di misurazione basato su sei classi di resistenza (RC, norma tecnica europea UNI EN 1627) che parametrano sia il tempo necessario per lo scasso sia la complessità degli strumenti utilizzabili dallo scassinatore: in questa particolare scala di resistenza, il serramento in alluminio occupa i valori più alti.

La qualità delle finestre, la solidità e la forza degli infissi in alluminio funzionano molto bene anche come deterrente, perché una casa che appare ben protetta scoraggerà eventuali malintenzionati.

Oltre a questo, l’alluminio è robusto e leggero e riesce perciò a sostenere il peso di vetri resistenti alle effrazioni con profili di telaio anche contenuti senza compromettere l’estetica. Inoltre i serramenti in alluminio possono essere dotati di accessori di protezione a scomparsa, che aumentano la sicurezza senza dare nell’occhio.

2. Una casa luminosa

Avere una casa luminosa è piacevole, perché la luce naturale influenza positivamente il nostro benessere e permette di ridurre i consumi di energia elettrica.

L’adeguata illuminazione di ogni ambiente è garantita dal rispetto dei rapporti aeroilluminanti, ossia del rapporto tra la grandezza delle finestre di una stanza e la sua superficie: il calcolo esatto di questi valori deve essere affidato a un professionista e la normativa italiana varia da Comune a Comune.

In una progettazione attenta allo sfruttamento massimo dell’illuminazione naturale, la scelta di serramenti in alluminio si rivela decisiva. La robustezza e la leggerezza dell’alluminio permettono ai serramenti di sostenere vetrature più ampie, aumentando la superficie luminosa delle finestre.

Se le caratteristiche dell’abitazione lo consentono, una ottima soluzione sono le finestre scorrevoli con serramenti in alluminio che favoriscono il collegamento con gli spazi esterni, consentendo di installare vetrate di grandi dimensioni e ottenere una maggiore luminosità in casa.

3. Silenzio e tranquillità

Per limitare i danni dell’inquinamento acustico negli ambienti chiusi, le opere edili devono essere costruite in maniera tale che il rumore percepito dagli occupanti e dalle persone che si trovano in prossimità si mantenga a livelli non nocivi per la salute e tali da permettere loro di dormire, riposarsi e lavorare in condizioni soddisfacenti.

A livello edilizio, il punto critico di qualunque soluzione progettata per gli interni è costituito dai serramenti. La prestazione acustica di un serramento dipende in buona parte dal tipo di vetro che è stato scelto, ma concorrono anche altri fattori tra cui la tenuta all’aria del telaio e la qualità della posa in opera.

Particolare attenzione andrà perciò dedicata ai vetri e ai serramenti: con l’alluminio possono essere realizzati serramenti ad elevate prestazioni di tenuta all’aria, capaci di garantire il corretto isolamento acustico di un edificio, anche se si trova in una zona ad alta densità di traffico.

4. Risparmio energetico

In una casa normale, una percentuale compresa fra il 10% e il 20% dell’energia totale viene dispersa per trasmissione attraverso gli infissi. La scelta degli infissi giusti, abbinata a una progettazione corretta della posa in opera, è quindi un fattore essenziale per favorire il risparmio energetico in un edificio.

I profili in alluminio, grazie alla tecnologia del taglio termico (interruzione di continuità tra la parte interna e la parte esterna con materiale isolante), permettono di realizzare infissi ad elevate prestazioni di isolamento termico in grado di migliorare in modo significativo il risparmio energetico garantito da un edificio.

La permeabilità d’aria, i cosiddetti ‘spifferi’, determina una dispersione termica e riduce il risparmio energetico. Gli spifferi rappresentano inoltre dei ponti acustici, ossia dei collegamenti non perfetti fra gli elementi rigidi di un sistema, che producono rumore trasmettendo le vibrazioni.

Nell’ambito di una progettazione intelligente i serramenti in alluminio offrono elevati livelli di isolamento termico e di tenuta all’aria al fine di limitare le dispersioni energetiche e lo smaltimento dell’eventuale umidità in eccesso degli ambienti abitativi è affidato agli appositi sistemi di ventilazione.

5. Estetica senza pensieri: durata e manutenzione

La scelta di infissi in alluminio garantisce una ottima durata nel tempo. Le finiture superficiali dell’alluminio, realizzate mediante l’ossidazione anodica o la verniciatura, conferiscono ai telai in alluminio durabilità nel tempo e ne preservano inalterate l’aspetto e la qualità.

Anche se la nostra casa si trova in ambienti particolarmente aggressivi come quelli urbani, industriali e costieri (o marini), importanti studi scientifici hanno dimostrato che l’alluminio risulta poco attaccabile dagli agenti atmosferici e rimane inalterato nel tempo.

A differenza di altri metalli soggetti alla ruggine, l’alluminio non richiede una manutenzione particolare, il principale accorgimento richiesto è la pulizia, che deve essere effettuata una o due volte all’anno utilizzando panni morbidi e detergenti neutri.

Torna Su